11/05/2017

ENEA - Linee guida ENEA-Maggio 2016

Per tutte le Grandi Imprese ed Imprese Energivore che hanno effettuato la Diagnosi Energetica nel 2015, la prossima scadenza per effettuare la diagnosi energetica è datata 5 Dicembre 2019: per tale data, le Grandi Imprese e le Imprese Energivore sono obbligate a dotarsi di un sistema di monitoraggio, che entri in funzione entro il mese di Gennaio 2018.

I soggetti cosiddetti "obbligati" dovranno attivarsi per tempo nel definire quali siano le integrazioni del sistema di misura da attuare con quanto già presente in azienda entro e non oltre la scadenza del 31 Dicembre 2017, in maniera tale da trovarsi pronti ad un anno completo di monitoraggio e avere dati sufficientemente validi alla redazione della Diagnosi 2019.
In questo modo si intende che, nelle diagnosi successive alla prima per le aree funzionali definite dalla prima diagnosi energetica, devono esserci contatori dedicati, ovvero non tanto un sistema di monitoraggio completo ad esse dedicate ma una "strategia di monitoraggio" che, attraverso un’opportuna copertura di sistemi di strumentazione, di controllo e di gestione, faccia in modo che i parametri energetici ad esse relativi possano avere un’affidabilità crescente con la progressiva implementazione di detti sistemi.
L'obiettivo è quello di rendere attendibili, passando dalla stima alla misura, gli indicatori di prestazione generale dell’impianto per processo produttivo, servizi ausiliari e servizi generali in modo da poter individuare benchmark affidabili per il settore industriale di riferimento. Oltre ai dati di consumo dei singoli vettori dovranno essere forniti anche dati "affidabili" sulla produzione nel periodo di riferimento.
Sulla base dei consumi di stabilimento suddivisi per reparto secondo il modello energetico definito dalle Linee Guida Enea e secondo le tre macro-aree di consumo previste dalla norma UNI 16247 1-4:

  • Attività principali (consumi relativi al processo produttivo e facenti parte del core business aziendale)
  • Servizi Ausiliari (consumi relativi alle utenze a supporto delle attività principali)
  • Servizi Generali (consumi non imputabili alla produzione, ma strettamente necessarie all'espletamento delle attività e nella quale rientrano i consumi degli impianti di illuminazione, riscaldamento, consumi della zona uffici, zona mensa, ecc.)

Al fine di ottenere dei dati di benchmark affidabili, si definiscono dei livelli di copertura minimi richiesti per i dati misurati per singola Attività e Servizio, decrescenti in funzione del consumo totale dell’impianto (fonte ENEA - Linee Guida per il Monitoraggio nel settore industriale per le diagnosi energetiche ex art. 8 del d.lgs. 102/2014).

image008

Scadenza implementazione sistema di monitoraggio
31/12/2017

Normativa di riferimento:

PROPOSTA EI

Energy Intelligence si propone come partner serio e affidabile nella scelta economicamente e tecnologicamente più vantaggiosa per il controllo delle prestazioni energetiche aziendali: può supportare la vostra azienda nel definire le aree funzionali a maggiore intensità energetica e progettare una catena di misura ad hoc per le specifiche richieste dell’ENEA, nell’ottica di redigere nel 2019 una Diagnosi Energetica secondo specifiche.

Allo studio della catena di misura, Energy Intelligence affianca in parallelo una rendicontazione chiara ed univoca dei dati all’interno della piattaforma IoT (Internet of Things) denominata Energy Intelligence Platform, sviluppata dai nostri tecnici e declinata secondo i dettami dell’Industria 4.0 che pone come base fondante il continuo miglioramento delle condizioni di lavoro, l’incremento della produttività e la qualità produttiva degli impianti.

La soluzione Energy Intelligence Platform permette di organizzare i dati provenienti dai diversi sensori posizionati in campo all’interno di un’unica piattaforma: i principali parametri energetici aziendali sono organizzati all’interno di cruscotti intuitivi, per una rapida e semplice consultazione, a supporto di analisi puntuali e specifiche.

I principali benefici di un sistema di monitoraggio dei consumi sono facilmente immaginabili:

  • attivare un percorso di efficienza energetica da sviluppare negli anni, che ponga le basi per una riduzione dei consumi con un conseguente risparmio in bolletta
  • validare il bilancio energetico della prima diagnosi e quindi consolidare le analisi preliminari derivanti dalla suddivisione dei consumi all’interno dello stabilimento industriale
  • individuare le aree più critiche ed inefficienti, determinando eventuali scostamenti nel tempo, in modo da agire tempestivamente per ridurre sprechi e pericolose derive nei consumi
  • convalidare gli studi di fattibilità su possibili interventi di efficientamento, tenendo monitorati i principali parametri energetici e permettendo nel contempo una puntuale registrazione degli indici di performance (KPI)

richiedi una consulenza su Monitoraggio delle diagnosi energetiche nel settore industriale

I nostri esperti sono a tua disposizione.

Richiedi una consulenza professionale senza impegno. La tua richiesta sarà valutata dai nostri consulenti e verrai ricontattato al più presto per fissare un appuntamento.

Diagnosi Energetica 2019: monitoraggio ed efficientamento energetico per l'Industria

Ottimizza l’energia della tua impresa e mettiti in regola! Un sistema informativo energetico integrato con esperti a tua disposizione.


Ottimizza l'energia della tua impresa

Affronta l'obbligo di diagnosi energetica 2019 con un sistema di monitoraggio integrato e una squadra di esperti a tua disposizione.


Energy Intelligence Platform - Diagnosi Energetica

Quanto costa lo spreco di energia?
Estrai valore dal flusso informativo energetico: soluzione disponibile in Cloud a supporto dell'utilizzo intelligente dell'energia.


Audit Energetico - diagnosi energetiche

La diagnosi energetica o audit energetico è una valutazione sistematica, documentata e periodica dell'efficienza dell'organizzazione del sistema di gestione del risparmio energetico.


Manutenzione impianto fotovoltaico

Energy Intelligence si propone come il miglior garante del sistema di manutenzione impianti fotovoltaici, potendo gestire direttamente l'intero processo manutentivo.