Tarature SPI e SPG

La Delibera AEEGSI 786 /2016 del 22 Dicembre 2016 affronta vari aspetti; in questa sezione si approfondiscono nello specifico le Tempistiche per l’effettuazione delle verifiche periodiche sui Sistemi di Protezione (SPI e SPG) di cui alle Norme CEI 0-21 e 0-16;

Si ricorda che l’effettuazione di verifiche periodiche sui sistemi di protezione di interfaccia deriva dall’esigenza di disporre di sistemi atti a garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale; l’obbligatorietà e l’uniformazione di tali verifiche periodiche quindi completano il percorso avviato con la deliberazione 84/2012/R/eel (Noto anche come Adeguamento A70).

Le Deliberazione in oggetto prevede che le verifiche con cassetta prova relè sui sistemi di protezione di interfaccia installati presso utenti attivi connessi in BT o MT, siano effettuate secondo i seguenti criteri:

  • Tramite cassetta prova relè nel solo caso dei sistemi di protezione di interfaccia esterni, 
  • Tramite autotest nel caso dei sistemi di protezione di interfaccia integrati negli inverter (Nota: si ricorda che il limite entro il quale sia possibile integrare il sistema di protezione di interfaccia nell’inverter è stato esteso agli impianti di produzione con potenza fino a 11,08 kW)

TEMPISTICHE DELLE VERIFICHE

  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’ 1 Agosto 2016 in poi
    TEMPISTICA: entro 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’ 1 Luglio 2012 fino al 31 Luglio 2016
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra:
    a) il 31 marzo 2018 
    b) 5 anni dalla data di entrata in esercizio
    c) 5 anni dalla precedente verifica documentata;
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012,
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra: 
    a) il 31 dicembre 2017 
    b) 5 anni dalla data di entrata in esercizio 
    c) 5 anni dalla precedente verifica documentata; 
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: fino al 31 dicembre 2009
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra: 
    a) 30 settembre 2017 
    b) 5 anni dalla precedente verifica documentata. 

 

MODALITA’ DI COMUNICAZIONE, VERIFICA E POSSIBILI SOSPENSIONI:
La Deliberazione prevede inoltre che:

  • i gestori di rete (GDR) , segnalino a tutti i soggetti interessati, attraverso il proprio sito internet ovvero attraverso il portale informatico, l’entrata in vigore della medesima deliberazione e le relative disposizioni; 
  • qualora i soggetti interessati non effettuino le verifiche, a seguito di segnalazione del gestore di rete (GDR) , il Gestore dei Servizi Energetici S.p.a. (di seguito: GSE) provveda a sospendere l’erogazione degli incentivi (se previsti), nonché l’efficacia delle convenzioni di scambio sul posto e di ritiro dedicato, in attuazione dell’articolo 11, comma 1, lettera a), del decreto interministeriale 5 luglio 2012, fino alla comunicazione dell’avvenuta effettuazione della verifica; 
  • rimanga ferma la possibilità, in capo ai gestori di rete (GDR) e declinata nel regolamento di esercizio, di sospendere il servizio di connessione fino all’avvenuta effettuazione delle verifiche, precisando che l’eventuale sospensione del servizio di connessione possa essere effettuata dai gestori di rete solo previo preavviso e comunque dopo aver lasciato al produttore almeno due ulteriori mesi

 

ENERGY INTELLIGENCE OFFRE I SERVIZI DI VERIFICA PREVENTIVA E TARATURA DELLE COMPONENTI – PER MAGGIORI INFORMAZIONI E/O OFFERTA SCRIVICI A: info@energyintelligence.it

PreventivoSEU