15/09/2020

Normativa nazionale -

Incentivi di 100 €/MWh per l’autoconsumo collettivo e 110 €/MWh per le comunità energetiche

Copia di solar 4808172 1920

La normativa sulle comunità energetiche e l'autoconsumo collettivo compie ulteriori passi avanti.

Dopo la Conversione in legge del Decreto Milleproroghe 2020 del 30 dicembre 2019, n. 162 e la pubblicazione della deliberazione ARERA n. 318/2020/R/eel del 4 agosto 2020, il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha firmato il 15 settembre 2020 il Decreto MISE, che individua le modalità di incentivazione dei gruppi di autoconsumo collettivo e delle comunità energetiche.

Reintroduciamo brevemente in cosa consistono queste due entità:

Le Comunità energetiche sono un soggetto giuridico caratterizzato da

  • Partecipazione aperta e volontaria, autonomo e controllato da azionisti o membri nelle vicinanze degli impianti detenuti dalla comunità stessa
  • Gli azionisti o membri sono persone fisiche, PMI, enti territoriali o autorità locali, a condizione che per le imprese private, la partecipazione alla comunità non sia l’attività principale
  • Obiettivo principale è fornire beneficio ambientale, economico o sociale a livello di comunità
  • Gli impianti produttivi devono essere sotto la stessa cabina MT/BT, con potenza complessiva non superiore a 200kW, ed entrati in attività dopo il 1° marzo 2020.

Gruppi di autoconsumo collettivo hanno caratteristiche molto simili

  • Rispettano tutti i vincoli presenti per le comunità energetiche
  • Gli autoconsumatori si devono trovare nello stesso edificio o condominio
  • Il gruppo deve essere composto da almeno due autoconsumatori di energia rinnovabile 

Il Decreto MISE stabilisce che l’importo incentivante dipende strettamente dall’energia condivisa tra gli utenti che compongono queste due configurazioni.

Come è strutturata la rete?

Per comprendere come viene erogato l’incentivo dobbiamo analizzare come funziona una rete in cui c’è condivisione di energia tra gli utenti. La legislazione utilizza un modello di rete “virtuale” che connette le utenze tramite la rete pubblica.

comunitaenergetiche2.001 

STRUTTURA DI UN GRUPPO DI AUTOCONSUMO COLLETTIVO (es: condominio). Ogni utenza possiede un proprio contatore: se sommiamo l’energia prelevata rilevata da ciascun contatore otteniamo l’energia totale prelevata dalla comunità o del gruppo di autoconsumo collettivo. Un altro contatore si occupa di calcolare quale sia l’energia immessa. 

Come è definita l'energia condivisa?

L’energia condivisa per l’autoconsumo è definita, in ogni ora, come il minimo tra la somma dell’energia elettrica effettivamente immessa e la somma dell’energia elettrica prelevata dalla rete. Possiamo notare dallo schema come tutta l’energia prodotta venga riversata nella rete pubblica prima di essere prelevata dagli utenti.

Come viene calcolato l'incentivo?

Comunitaenergetiche.002

Poiché tutto ciò che viene prodotto dall’impianto fotovoltaico deve essere immesso nella rete pubblica ancora prima di essere condiviso, l’energia viene ceduta tramite il ritiro dedicato del GSE o vendita a mercato (in media 50€/MWh).

La quota di energia condivisa, invece, riceve un incentivo diviso in due componenti:

  • la tariffa incentivante MISE, fissa per 20 anni, pari a 100€/MWh per l’autoconsumo collettivo e 110€/MWh per le comunità energetiche
  • rimborso per minori costi di sistema derivanti dalla condivisione di energia, individuato da ARERA, pari a 9€/MWh

Complessivamente la quota di energia condivisa è soggetta ad un incentivo di 119€/MWh per le comunità energetiche e di 109€/MWh per l’autoconsumo collettivo.

Se all’incentivo sull’energia condivisa sommiamo anche il prezzo medio dell’energia ceduta in rete tramite il ritiro dedicato o la vendita al mercato dell’energia otteniamo 159€/MWh di risparmio in bolletta per gruppi di autoconsumo collettivi e 169€/MWh per comunità energetiche.

Poiché l’incentivo è basato sulla condivisione è necessario massimizzare quanto gli utenti della rete condividono in ogni ora della giornata.

Le comunità energetiche e l’autoconsumo collettivo pongono le basi per il futuro dell’energia, dove la produzione da fonti rinnovabili in loco consente di eliminare l’utilizzo di combustibili fossili.

 

Energy Intelligence è a disposizione per fornire ulteriori informazioni e consulenza sull'argomento. Non esitare a contattarci.

Contatti
e-mail: info@energyintelligence.it
tel: +39 051826116

richiedi una consulenza su Decreto MISE. Novità per le comunità energetiche e i gruppi di autoconsumo collettivo

I nostri esperti sono a tua disposizione.

Richiedi una consulenza professionale senza impegno. La tua richiesta sarà valutata dai nostri consulenti e verrai ricontattato al più presto per fissare un appuntamento.

Diagnosi Energetica 2019: monitoraggio ed efficientamento energetico per l'Industria

Ottimizza l’energia della tua impresa e mettiti in regola! Un sistema informativo energetico integrato con esperti a tua disposizione.


Installazione Impianto Fotovoltaico Industriale

Se stai valutando l'installazione di un impianto fotovoltaico industriale per sviluppare la politica energetica della tua azienda, contattaci per una prima consulenza gratuita da parte di uno dei nostri Consulenti EGE (Esperto in gestione dell'Energia), riceverai immediatamente un esempio di Business plan.

Inoltre, se hai la necessità di smaltire l'amianto dalla copertura della tua azienda, installare il fotovoltaico diventa un'opportunità molto interessante: il decreto FER ha lasciato ampia disponibilità di potenza incentivabile per gli impianti fotovoltaici realizzati su copertura con rimozione eternit.


Energy Intelligence Platform - Diagnosi Energetica

Quanto costa lo spreco di energia?
Estrai valore dal flusso informativo energetico: soluzione disponibile in Cloud a supporto dell'utilizzo intelligente dell'energia.


Audit Energetico - diagnosi energetiche

La diagnosi energetica o audit energetico è una valutazione sistematica, documentata e periodica dell'efficienza dell'organizzazione del sistema di gestione del risparmio energetico.


Manutenzione impianto fotovoltaico

Energy Intelligence si propone come il miglior garante del sistema di manutenzione impianti fotovoltaici, potendo gestire direttamente l'intero processo manutentivo.


Prosumer

Da Consumer a Prosumer: il consumatore diventa protagonista nella gestione dei flussi energetici