Archivio della categoria: News

30.06 – Bando PMI ER – Audit energetici

La regione Emilia Romagna offre un contributo a FONDO PERDUTO pari al 50% della spesa sostenuta per la diagnosi energetica o per l’implementazione di un sistema di gestione conforme alla ISO 50001, con l’obiettivo di censire le prestazioni delle attività produttive a sostegno di eventuali progetti di ottimizzazione e miglioramento delle efficienze (Rif. Deliberazione n. 344 del 20/03/2017)

 

Energy Intelligence, in qualità di società di servizi volti al risparmio, razionalizzazione e monitoraggio dei flussi energetici delle imprese, offre il proprio supporto alle PMI per la redazione di diagnosi energetiche secondo gli standard normativi di settore o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alla ISO 50001.

Per conto del cliente, il progetto di Energy intelligence prevede di:

  • Verificare i requisiti per l’accesso al bando
  • Accompagnare il cliente nell’erogazione del contributo regionale
  • Disporre le pratiche burocratiche e verificare, passo dopo passo, le tempistiche per l’assolvimento agli obblighi del presente bando
  • Accesso diretto al finanziamento

A seguito dell’accettazione della domanda di finanziamento, i tecnici di Energy Intelligence certificati EGE (Esperti in Gestione dell’Energia), svolgeranno un’attenta e minuziosa analisi, proponendosi di:

  1. Studiare dettagliatamente i consumi elettrici e termici dell’intero sito produttivo
  2. Redigere un modello energetico aziendale preciso e puntuale, tale da fotografare lo stato dei consumi
  3. Individuare gli interventi di efficientamento energetico da attuare, secondo le esigenze aziendali e maggiormente remunerativi in un’ottica di costi/benefici
  4. Elaborare un dettagliato piano economico finanziario a supporto delle soluzioni energetiche individuate
  5. Consegnare un report conforme alle direttive ENEA ed in accordo con gli standard di settore prescritti dalla norma UNI CEI 16247:2012
  6. Accompagnare il cliente verso un percorso di efficientamento energetico che coinvolga l’intera struttura produttiva, identificando gli interventi e le soluzioni maggiormente performanti, volti al risparmio energetico e alla razionalizzazione delle risorse interne
  7. Guidare il cliente verso le forme di finanza agevolata (Super, Iper Ammortamento e Detrazioni fiscali) ed incentivi (Certificati bianchi, Conto Termico) maggiormente vantaggiosi e ad oggi presenti nel quadro legislativo italiano.

Scadenza Bando PMI – 30/06/2017

Per maggiori informazioni contattare il nostro (EGE) Esperto in Gestione dell’Energia:
Ing. Federico Vannicelli
Cell.393.9041631
federico.vannicelli@energyintelligence.it

Renewable Energy Report – Energy Intelligence

24 Maggio 2017 – Presentazione del Renewable Energy Report 2017

Politecnico di Milano – Campus Bovisa.

Energy Intelligence conferma anche per il 2017 la Partnership con Energy Strategy Group .

Il Renewable Energy Report è l’osservatorio condotto dall’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano con l’obiettivo di fornire un quadro esaustivo e dettagliato degli investimenti e delle opportunità di crescita e di ottimizzazione del settore delle rinnovabili nell’orizzonte 2015-2020;

Energy Intelligence partecipa al Renewable Energy Report 2017 con l’obiettivo di monitorare il settore ed analizzare le opportunità di ottimizzare il parco installato e fornire fornire soluzioni tecnologicamente avanzate a supporto di aziende, enti finanziari e privati che investono per lo sviluppo sostenibile.

Partner
Renewable Energy Report – Lista Partner 2016

Corso Efficienza Energetica ed Intelligent Building – Energy Intelligence

27 e 28 Aprile 2017 – Politecnico di Milano
EFFICIENZA ENERGETICA ED INTELLIGENT BUILDING è il corso organizzato dall’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano per far comprendere le potenzialità associate alle tecnologie di efficienza energetica per lo sviluppo del paradigma dell’Intelligent Building.

Nell’ambito del corso EFFICIENZA ENERGETICA ED INTELLIGENT BUILDING l’Ing Luca Bonzagni e l’Ing. Giovanni Braga interverranno nella giornata del 28 Aprile per trattare di argomenti connessi all’analisi dei flussi energetici elettrici.

SISTEMI E MODELLI DI BUSINESS

  • Introduzione ai sistemi di Energy Intelligence
  • Architettura e tecnologia a supporto dei processi e servizi
  • Modelli di business orientati alla gestione efficiente dalle piattaforme IoT ai sistemi gestionali fino ai servizi di consulenza remota
  • Sistemi di Energy Intelligence per analisi energetica ed economica

BEST AVAILABLE PRACTICES

  • Linee guida per una diagnosi energetica
  • Esempi di Diagnosi in ambito industriale
  • Conclusioni

PARTE 1 – SISTEMI E MODELLI DI BUSINESS

Luca Bonzagni – Energy Intelligence

        Introduzione ai sistemi di Energy Intelligence

        Architettura e tecnologia a supporto dei processi e servizi

        Modelli di business orientati alla gestione efficiente dalle piattaforme IoT ai sistemi gestionali fino ai servizi di consulenza remota

        Sistemi di Energy Intelligence per analisi energetica ed economica

PARTE 2 – BEST AVAILABLE PRACTICES

Ing. Giovanni Braga – Energy Intelligence

        Linee guida per una diagnosi energetica

        Esempi di Diagnosi in ambito industriale

        Conclusioni

DTR GSE – Regole per il mantenimento degli incentivi in conto energia

​A seguito della sospensione del 09.07.2015 del Documento Tecnico di Riferimento (DTR) GSE – Regole per il mantenimento degli incentivi in conto energia –  in data 21.02.2017 è stata pubblicata la versione aggiornata del Documento Tecnico.

Dal sito GSE si apprende che, il nuovo DTR per la gestione degli interventi di manutenzione e ammodernamento tecnologico degli impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia, è finalizzato a :

  • Ridurre e semplificare gli adempimenti degli operatori verso il GSE, ma anche ad agevolare il conseguimento degli obiettivi generali di sostenibilità ambientale.
  • Diffondere “buone pratiche”, da seguire nella realizzazione degli interventi di manutenzione e ammodernamento degli impianti, si propone inoltre di massimizzare la produzione energetica da fotovoltaico.

Per maggiori dettagli scarica il documento cliccando qui.

Tarature SPI e SPG

La Delibera AEEGSI 786 /2016 del 22 Dicembre 2016 affronta vari aspetti; in questa sezione si approfondiscono nello specifico le Tempistiche per l’effettuazione delle verifiche periodiche sui Sistemi di Protezione (SPI e SPG) di cui alle Norme CEI 0-21 e 0-16;

Si ricorda che l’effettuazione di verifiche periodiche sui sistemi di protezione di interfaccia deriva dall’esigenza di disporre di sistemi atti a garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale; l’obbligatorietà e l’uniformazione di tali verifiche periodiche quindi completano il percorso avviato con la deliberazione 84/2012/R/eel (Noto anche come Adeguamento A70).

Le Deliberazione in oggetto prevede che le verifiche con cassetta prova relè sui sistemi di protezione di interfaccia installati presso utenti attivi connessi in BT o MT, siano effettuate secondo i seguenti criteri:

  • Tramite cassetta prova relè nel solo caso dei sistemi di protezione di interfaccia esterni, 
  • Tramite autotest nel caso dei sistemi di protezione di interfaccia integrati negli inverter (Nota: si ricorda che il limite entro il quale sia possibile integrare il sistema di protezione di interfaccia nell’inverter è stato esteso agli impianti di produzione con potenza fino a 11,08 kW)

TEMPISTICHE DELLE VERIFICHE

  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’ 1 Agosto 2016 in poi
    TEMPISTICA: entro 5 anni dalla data di entrata in esercizio;
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’ 1 Luglio 2012 fino al 31 Luglio 2016
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra:
    a) il 31 marzo 2018 
    b) 5 anni dalla data di entrata in esercizio
    c) 5 anni dalla precedente verifica documentata;
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: DALL’1 gennaio 2010 fino al 30 giugno 2012,
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra: 
    a) il 31 dicembre 2017 
    b) 5 anni dalla data di entrata in esercizio 
    c) 5 anni dalla precedente verifica documentata; 
  • IMPIANTI ENTRATI IN ESERCIZIO: fino al 31 dicembre 2009
    TEMPISTICA: entro l’ultima data tra: 
    a) 30 settembre 2017 
    b) 5 anni dalla precedente verifica documentata. 

 

MODALITA’ DI COMUNICAZIONE, VERIFICA E POSSIBILI SOSPENSIONI:
La Deliberazione prevede inoltre che:

  • i gestori di rete (GDR) , segnalino a tutti i soggetti interessati, attraverso il proprio sito internet ovvero attraverso il portale informatico, l’entrata in vigore della medesima deliberazione e le relative disposizioni; 
  • qualora i soggetti interessati non effettuino le verifiche, a seguito di segnalazione del gestore di rete (GDR) , il Gestore dei Servizi Energetici S.p.a. (di seguito: GSE) provveda a sospendere l’erogazione degli incentivi (se previsti), nonché l’efficacia delle convenzioni di scambio sul posto e di ritiro dedicato, in attuazione dell’articolo 11, comma 1, lettera a), del decreto interministeriale 5 luglio 2012, fino alla comunicazione dell’avvenuta effettuazione della verifica; 
  • rimanga ferma la possibilità, in capo ai gestori di rete (GDR) e declinata nel regolamento di esercizio, di sospendere il servizio di connessione fino all’avvenuta effettuazione delle verifiche, precisando che l’eventuale sospensione del servizio di connessione possa essere effettuata dai gestori di rete solo previo preavviso e comunque dopo aver lasciato al produttore almeno due ulteriori mesi

 

ENERGY INTELLIGENCE OFFRE I SERVIZI DI VERIFICA PREVENTIVA E TARATURA DELLE COMPONENTI – PER MAGGIORI INFORMAZIONI E/O OFFERTA SCRIVICI A: info@energyintelligence.it

PreventivoSEU

 

Energy Break 4.0

LA NUOVA ENERGIA SI PRENDE LA SCENA – Il nuovo paradigma, nel quale l’energia rinnovabile da “comparsa” sta gradualmente prendendosi il centro della scena, aumenta la criticità nella gestione, introducendo nuovi scenari, nuove regole, nuovi costi e nuove opportunità.

Convegno Energy Intelligence del 27 Ottobre 2016 presso il Teatro dell’industria a San Giovanni in Persiceto (BO)

Click per mappa

 

9.00 – 09.30 REGISTRAZIONE  
09.30 – 09.45

ENERGY INTELLIGENCE – Ing. Rodolfo Vignocchi 

Benvenuto e introduzione all’Energy Break4

09.45 – 10.10

POLITECNICO DI MILANO – ESG Ing. Marco Chiesa

L’incidenza delle rinnovabili nello scenario energetico e conseguenze.

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

10.10 – 10.50

ARPA Emilia Romagna - Dott. Vittorio Marletto

Scenari climatici, centralità delle rinnovabili, importanza della meteorologia. 

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

RSE – Ricerca sul Sistema Energetico – Dott.ssa Elena Collino 

Attività di monitoraggio e previsione della produzione da fonte rinnovabile

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

10.50 – 11.15

ASSORINNOVABILI – Dott.ssa Luisa Calleri

Evoluzione normativa e regolamentare
- GSE: manutenzione e ammodernamento degli impianti incentivati, focus smaltimento moduli
- Principali aggiornamenti normativi (Accumuli, SEU, etc.)
- Oneri di sistema e corrispettivi di sbilanciamento

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

11.15 – 11.30

COFFEE BREAK

11.30 – 12.00 

ENERGY INTELLIGENCE – Ing. Luca Bonzagni

Conseguenze dello scenario: necessità di strumenti tecnologici ed organizzazione.
Una piattaforma innovativa – dalla App per il fotovoltaico ai sistemi di monitoraggio energetico industriale. 

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

12.00 – 12.20 

ENERGY INTELLIGENCE – Ing. Federico Casali

Conseguenze del nuovo scenario: continuità di rendimento e mantenimento incentivi.
Casi concreti:

- Ispezioni GSE
- Possibilità di Ottimizzazioni dei flussi energetici
- Un caso di studio e risoluzione del problema PID nel fotovoltaico 

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

12.20 – 13.00 

ASSESSORE ALLO SVILUPPO ECONOMICO E SMART CITY COMUNE SAN GIOVANNI IN PERSICETO Dott. Alessandro Bracciani 
ENERGY MANAGER UNIONE COMUNI TERRE D’ACQUA - Dott. Franco Govoni 

Conseguenze dello scenario: Il ruolo delle comunità e dei territori 

DOWNLOAD SLIDE/ Richiedi Password 

Enter password

Energy Intelligence – Ing. Luca Bonzagni

CASE HISTORIES di Comunità virtuosa:
−  App4SOLAR applicata alla gestione di impianti fotovoltaici del Comune
−  Analisi dei flussi energetici (produzione da FV e consumo) in ambito industriale 

13:00 Chiusura lavori &  LIGHT LUNCH
  Scarica: PROGRAMMA_ENERGYBREAK4.0

 

EVENTO GRATUITO PREVIA REGISTRAZIONE.
REGISTRATI

info@energyintelligence.it

 

logo TEATRO INDUSTRIA 09 2016. Energy Break 4. La nuova energia entra in scena Energy Intelligence

 Con la collaborazione di Molpass SRL

Manutenzione e ammodernamento Impianti fotovoltaici – GSE

IL GSE con news del 09/08/2016 pubblica in anteprima i principi di riferimento e semplificazione degli adempimenti relativi a manutenzione e ammodernamento Impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia (art.30 DM 23 Giugno 2016)

In tale news il GSE sostiene che, nel perseguire e conseguire gli obiettivi di sostenibilità ambientale, guarda con favore alla massimizzazione della produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile, all’interno delle risorse monetarie assegnate.

Il GSE, pertanto, in attesa della definizione delle Procedure previste dall’art. 30 del DM 23 giugno 2016, anticipa alcuni princìpi generali di riferimento per la gestione degli interventi di manutenzione e ammodernamento tecnologico realizzati su impianti fotovoltaici incentivati in Conto Energia, auspicando la diffusione di “buone pratiche” finalizzate all’implementazione di tecnologie avanzate e addizionali che rendano il parco di generazione da fonte solare più affidabile, performante e aggiornato.
In via preliminare, si specifica che tali interventi non devono comportare indebiti incrementi di spesa.

Il Soggetto Responsabile è inoltre tenuto a garantire per tutto il periodo d’incentivazione, anche a seguito di un intervento di manutenzione, la sussistenza di tutti i requisiti che hanno determinato il riconoscimento della tariffa incentivante e di eventuali premi o maggiorazioni.

In attesa della pubblicazione delle relative Procedure, a seguito di comunicazioni pervenute al GSE relative ad intervento di manutenzione si farà riferimento ai decreti ministeriali che hanno determinato l’ammissione agli incentivi in Conto Energia (dal I° al V° CE) nonché ai seguenti princìpi (art. 30 del Decreto) di seguito elencati:

1. efficienza del parco di generazione incentivato, è consentita la realizzazione di interventi di manutenzione e ammodernamento sugli impianti incentivati che non causino indebiti incrementi della spesa di incentivazione;

2. sostituzione di eventuali componenti principali dell’impianto,  gli interventi di manutenzione e ammodernamento possono prevedere la  (moduli e  inverter);

3. Soglie percentuali di incremento sul valore della potenza elettrica nominale, in caso di sostituzione dei moduli, per facilitare e rendere possibile l’eventuale riconfigurazione delle stringhe di generazione, sono ammissibili  fino: 

  • al 5% di incremento nei casi di impianti con potenza totale non superiore a 20 kW
  • al 1% di incremento nei casi di impianti con potenza totale superiore a 20 kW
    (I limiti indicati si riferiscono all’incremento massimo complessivamente ottenuto anche a seguito di più interventi di manutenzione, per tutto il periodo di incentivazione).

4. Componenti nuovi o rigenerati per la realizzazione di interventi che prevedano la sostituzione definitiva dei componenti principali.

5. Consentito lutilizzo, anche temporaneo, di componenti di riserva a disposizione di chi ha la titolarità dell’impianto, in tali casi, le sostituzioni non devono comportare incrementi della potenza nominale dell’impianto.

Tali principi saranno applicati anche alle comunicazioni pervenute al GSE prima del 30 giugno 2016 (data di entrata in vigore del DM 23 giugno 2016).

I soggetti responsabili d’impianto sono tenuti all’obbligo di comunicazione  al GSE di tutti gli interventi che modifichino i dati caratteristici o di configurazione degli impianti così da verificare la sussistenza dei requisiti che hanno consentito il riconoscimento della tariffa incentivante e di eventuali premi o maggiorazioni previsti dal Conto Energia di riferimento.

Tale comunicazione deve essere resa dal Soggetto Responsabile sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà (art. 47 del DPR n. 445/2000) sulla base di apposito modello scaricabile dal sito GSE (allegato 1) ed inviato entro sessanta giorni dall’esecuzione dell’intervento di manutenzione, anche al fine di consentire al GSE di effettuare le dovute verifiche (DM 31 gennaio 2014).

Nei casi in cui la documentazione inviata con la comunicazione non rappresenti esaustivamente l’intervento realizzato o emerga che la realizzazione dell’intervento produce effetti e conseguenze sul mantenimento degli incentivi, il GSE si riserva la facoltà di avviare un procedimento amministrativo (Legge 241/90), che si concluderà nei 90 giorni successivi, per verificare la sussistenza di tutti i requisiti che hanno consentito il riconoscimento della tariffa incentivante e di eventuali premi o maggiorazioni previsti dal Conto Energia di riferimento, nonché il rispetto delle disposizioni del DM 23 giugno 2016.

Per quanto riguarda, invece, tutti gli interventi di manutenzione e ammodernamento effettuati che non abbiano modificato i dati caratteristici o di configurazione dell’impianto, in modo tale da non produrre effetti sui requisiti che hanno consentito il riconoscimento della tariffa incentivante e di eventuali premi o maggiorazioni,  il Soggetto Responsabile è tenuto a comunicare al GSE esclusivamente l’avvenuta modifica con dichiarazione sostitutiva di atto notorio (DPR 445/00) sulla base del modello scaricabile dal sito GSE (allegato 2), fermo l’obbligo di conservare idonea documentazione in sito.

A titolo esemplificativo, rientrano in questa categoria gli interventi di:

  • spostamento degli inverter e dei componenti elettrici minori (apparecchiature di misura, protezioni di interfaccia, trasformatori di isolamento, trasformatori elevatori, quadri elettrici, etc)
  • sostituzione, rimozione, nuova installazione dei componenti elettrici minori qualora l’intervento non determini variazioni del regime di cessione in Rete dell’energia prodotta dall’impianto
  • interventi effettuati sulle strutture di sostegno dei moduli o sulle strutture edilizie su cui l’impianto è stato installato che non comportino variazioni ai requisiti in base ai quali l’impianto è stato incentivato.

Sono esclusi dagli obblighi di comunicazione di cui sopra tutti gli interventi effettuati su impianti incentivati con potenza nominale inferiore o uguale a 3 kW in regime di scambio sul posto, fermo restando il rispetto delle condizioni di cui ai punti 3a e 4 del paragrafo “Principi di riferimento”, ad eccezione delle ipotesi di inserimento, nella configurazione elettrica, di un sistema di accumulo di energia.

 4. Valutazione preliminare

Il Soggetto Responsabile di impianti con potenza superiore a 3 kW, nei casi di interventi di manutenzione programmabili in quanto riconducibili a sopravvenuti motivi di interesse pubblico, a eventi di forza maggiore, a eventi straordinari ed eccezionali o comunque non dipendenti dalla volontà del Soggetto Responsabile, può presentare al GSE una richiesta di valutazione preliminare sui possibili effetti dell’intervento di manutenzione ai fini del mantenimento degli incentivi riconosciuti.

 

5. Costi di istruttoria

Secondo quanto stabilito dal DM 24 dicembre 2014, i Soggetti Responsabili di impianti interessati da un intervento di manutenzione/ammodernamento o che facciano richiesta di valutazione preliminare di un progetto di intervento di manutenzione/ammodernamento devono corrispondere al GSE un corrispettivo a copertura dei costi di istruttoria. Pertanto, qualora ne ricorrano le condizioni, il GSE provvederà a inviare al Soggetto Responsabile dell’impianto oggetto dell’intervento la fattura con gli importi dovuti per l’espletamento delle attività, unitamente alle indicazioni per procedere al pagamento.

 

Per leggere la news integrale clicca qui: http://www.gse.it/it/salastampa/news/Pages/Impianti-fotovoltaici-incentivati-in-Conto-Energia–interventi-di-manutenzione-e-ammodernamento-principi-di-riferimento-e.aspx 

INIZIATIVA: App4SOLAR 2016

40017 – Il distretto fotovoltaico più efficiente

Energy Intelligence propone alle aziende e agli abitanti del distretto industriale di San Giovanni in Persiceto (CAP 40017) una iniziativa per scoprire l’efficienza degli investimenti fatti nel settore fotovoltaico e premia chi, al termine dell’iniziativa, risponderà ad un breve questionario di gradimento su App4SOLAR.

  • Il tuo investimento fotovoltaico rispetta le attese?
  • Il tuo impianto è efficiente?
  • Potrebbe produrre di più?
  • E’ ora di fare manutenzione elettrica?

 

L’efficienza inizia dalla consapevolezza!

“..Ciò che è misurabile è migliorabile”

copertina app4solar

App4SSOLAR è la nuova applicazione gratuita di Energy Intelligence per il controllo e confronto delle prestazioni di impianti fotovoltaici che fornisce indicazioni utili per la gestione e manutenzione.

 Come partecipare all’iniziativa?

  1. Scarica App4SOLAR e registra l’impianto fotovoltaico
  2. Ottieni un piano di produzione di riferimento in base alla geolocalizzazione e caratteristiche dell’impianto
  3. Inserisci periodicamente sullo smartphone l’energia prodotta rilevata dal contatore (*)
  4. Ottieni in tempo reale la prestazione del tuo impianto
  5. Confronta le prestazioni con altri impianti limitrofi di analoghe caratteristiche
  6. Entro il 10/10/2016 rispondi al questionario di gradimento

Cosa costa?

L’iniziativa è gratuita e non è vincolante per il partecipante. Ricordiamo che App4SOLAR è un’applicazione gratuita disponivbile per dispositivi Android direttamente su Google Play Store. 

Perchè Energy Intelligence promuove questa iniziativa?

Energy Intelligence da anni offre servizi di consulenza nel settore dell’efficienza energetica e servizi di manutenzione specialistica su impianti fotovoltaici. Da poco ha rilasciato App4SOLAR una innovativa applicazione che ha l’obiettivo di diffondere la consapevolezza di prestazione nel settore fotovoltaico. Energy Intelligence è interessata a raccogliere un feedback sull’usabilità e l’utilità di App4SOLAR da parte di proprietari di piccoli e medi impianti fotovoltaici (fino a 200 kWp).

Perchè devo rispondere ad un questionario di gradimento?

Per tutti gli utilizzatori di App4SOLAR con impianto fotovoltaico sito nel distretto (CAP 40017) che entro il 10/10/2016 risponderanno via web al questionario di gradimento verrà rilasciato GRATUITAMENTE in APP, fino a Dicembre 2016, l’indice prestazionale (PR-PERFORMANCE RATIO) del proprio impianto fotovoltaico calcolato sulla base dei reali dati di irraggiamento rilevati da ARPA EMILIA ROMAGNA.

 Arpa ER

I risultati prestazionali anonimi saranno inoltre esposti durante uno dei periodici eventi pubblici “Energy Break” che si terrà entro Dicembre 2016 al quale saranno invitati anche i partecipanti all’iniziativa.

Per qualsiasi informazione potete contattare Carolina Deganutti allo 051 826116, oppure visitare i siti di http://www.app4solar.com e http://www.energyintelligence.it.

 

(*) Per poter validare il questionario ed ottenere il Premio ovvero l’indice prestazionale (PR) sui dati di irraggiamento forniti da ARPA E-R si richiede, entro il 30 Settembre, l’inserimento di almeno 3 autoletture relative al 31/07/2016, 31/08/2016; 30/09/2016.

 

Corso Efficienza Energetica ed Intelligent Building – Energy Intelligence

26 e 27 Aprile 2016 – Milano
EFFICIENZA ENERGETICA ED INTELLIGENT BUILDING è il corso organizzato dall’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano per far comprendere le potenzialità associate alle tecnologie di efficienza energetica per lo sviluppo del paradigma dell’Intelligent Building.

Nell’ambito del corso EFFICIENZA ENERGETICA ED INTELLIGENT BUILDING l’Ing Luca Bonzagni e l’Ing. Federico Casali di Energy Intelligente interverranno nella giornata del 27 Aprile per trattare di argomenti connessi all’analisi dei flussi energetici elettrici.

INTERVENTO

• Introduzione ai sistemi di Energy Intelligence
• Architettura e tecnologia a supporto dei processi e servizi
• Modelli di business dalle App ed il BigData ai sistemi gestionali fino al Centro di Assistenza remoto

BEST AVAILABLE PRACTICES

  • Focus Delibera AEEG 180/2013 (Regolazione del cosFI)
  • Impatti del Fotovoltaico sulla regolazione del cosFI
  • Sistemi di analisi dei Flussi energetici integrati - produzione e consumo di energia
  • Sistemi di Business Intelligente per analisi energetica ed economica

Renewable Energy Report – Energy Intelligence

5 Maggio 2016 ore 9.30 - Presentazione del Renewable Energy Report 2016

Politecnico di Milano – Campus Bovisa.

Energy Intelligence conferma anche per il 2016 la Partnership con Energy Strategy Group .

Il Renewable Energy Report è l’osservatorio condotto dall’Energy Strategy Group del Politecnico di Milano con l’obiettivo di fornire un quadro esaustivo e dettagliato degli investimenti e delle opportunità di crescita del mercato primario delle rinnovabili (ovvero delle nuove installazioni) nel nostro Paese nell’orizzonte 2015-2020;

Energy Intelligence partecipa al Renewable Energy Report 2016 con l’obiettivo di monitorare il settore ed analizzare il mercato per fornire soluzioni tecnologicamente avanzate a supporto di aziende, enti finanziari e privati che investono per lo sviluppo sostenibile.

Partner
Renewable Energy Report – Lista Partner 2016

893 MW di nuova potenza installata nel 2015 nell’intero comparto delle rinnovabili (fotovoltaico, eolico, idroelettrico, biomasse, etc.) ed un mercato che risente dell’attesa per l’entrata in vigore del nuovo “Decreto Rinnovabili”.

Quali gli scenari possibili da qui al 2020 in termini di nuovi investimenti in tutte le fonti rinnovabili? Quali taglie di impianto esprimeranno le maggiori potenzialità?
Come cambiano i rendimenti economici alla luce dell’attesa modifica delle tariffe elettriche per le utenze residenziali e quali impatti sullaconvenienza ad incrementare l’autoconsumo? Quali dovrebbero essere – in attesa della definizione ufficiale – le tariffe elettriche per gli utenti industriali e commerciali e di servizi per garantire l’esistenza del mercato delle rinnovabili anche nei prossimi anni?

Quali gli impatti attesi sul parco installato? E quali le reazioni degli operatori che gestiscono l’O&M degli impianti, sia in termini di modifica deiprezzi dei servizi che di configurazione dell’offerta?

Il mercato globale delle rinnovabili è invece in forte crescita, con investimenti (oltre 290 miliardi di €) che hanno raggiunto livelli mai visti prima nemmeno negli anni del boom (2010-2011). Quali le opportunità per gli operatori italiani di sfruttare questa crescita? Quale modello di internazionalizzazione stanno adottando Paesi come Spagna e Germania, anch’essi alle prese con la contrazione del mercato interno?

A queste domande risponderà il convegno di presentazione dei risultati del Renewable Energy Report, coinvolgendo come sempre nel dibattito le imprese Partner della ricerca per discutere e approfondire le analisi svolte e renderle strumento di lavoro per tutti coloro che operano o intendono operare nel comparto delle fonti rinnovabili in Italia.

Programma della giornata:

  • 9.30 Apre i lavori
  • Umberto Bertelè, School of Management Politecnico di Milano
  • 9.45 Presenta il Renewable Energy Report 2016
  • Vittorio Chiesa, Energy & Strategy Group – Politecnico di Milano
  • 10.45 Coffee break
  • 11.15 Prima tavola rotonda con le imprese Partner
  • 12.00 Seconda tavola rotonda con le imprese Partner
  • 12.45 Chiusura dei lavori

Renewable Energy Report - Patrocini -
Renewable Energy Report – Patrocini -